Archivi tag: ricerca di lavoro

Mamma ho perso il lavoro! Embè? Atto secondo

ORMAI E’ FATTA! SEI… FUORI.

coverPaola Pesatori, è vice presidente di Unbreakfast: “E’ importante superare bene il momento della perdita del lavoro, ma lo è altrettanto darsi da fare per trovare utili informazioni su come ripartire verso una migliore conoscenza di se stessi”. Obiettivo: ritrovare il miglior lavoro possibile.

 

  • E ADESSO?  ESCI NEL MODO MIGLIORE!

Dare un calcio nelle palle al tuo (ex) capo? Bruciare la scrivania? Non è il caso: un attimo di piacere e molti mesi per pentirsene. Piuttosto, studia le mosse da fare.

  • Preparati psicologicamente.
  • Elabora una strategia per negoziare al meglio: i soldi e il tempo che ti sono dati prima di uscire.
  • Non firmare nulla subito.
  • Valuta se rivolgerti a un avvocato.
  • Fatti pagare il TFR con la tassazione agevolata.
  • Chiedi di essere aiutato con un percorso di outplacement.
  • Conserva l’autostima.
  • Non farti prendere da vergogna e sensi di colpa: serve a niente.
  • Devi reagire, datti una mossa!
  • Trova il modo per dirlo in famiglia.
  • HO DAVVERO PERSO IL LAVORO

Ebbene sì! Puoi evitare di mettere tutti i giorni la giacca o il tailleur di ordinanza. Se non altro stai comodo. E ragiona.

  • Non sei il solo/ la sola: purtroppo questi sono anni così. Ma tu hai moglie/marito/figli/genitori/amici che ti saranno davvero vicini, ti renderai conto di quanto sono importanti per te.
  • Hai un network personale: stila un elenco di tutte le persone che conosci, ma non chiedere loro un lavoro; metteresti te stesso/a e loro in imbarazzo. Invece, fatti dare referenze o suggerimenti veramente utili.
  • Cerca corsi di formazione, eventi, convegni vicini ai tuoi interessi: molti sono gratis e di qualità.
  • Il settore Pubblico aiuta: le Provincie hanno la titolarità sul lavoro, ma cerca anche in Regione o in Comune, per informazioni su liste, formazione, percorsi utili.
  • MI RIMETTO IN GIOCO

Organizzati per tornare in pista alla grande

  • A testa alta: un nuovo inizio è importante. Non stare fermo.
  • Tu sei una grande risorsa, non sei un/una disoccupato: fai volontariato, aiuta qualcuno!
  • Rimettersi in gioco e cercare il lavoro è… un lavoro duro!
  • Valuta le tue competenze: quanto sei bravo/a a fare le cose?
  • I professionisti del cambiamento: coach e counselor, seleziona quelli utili e… usali!
  • Formazione: quali sono le competenze e le informazioni che ti mancano?
  • Outplacement: la tua (ex) azienda (#sempresialodata) lo prevede? Potrebbe essere gratis.
  • Il curriculum: da quanto tempo non lo rinnovi?
  • Il colloquio: più ne fai e più diventi esperto. Bisogna conquistarlo!
  • Le società di selezione: per loro sei un valore. Cerca quelle giuste.
  • La risorsa del social network: ti dico solo una cosa LINKEDIN. Se non ci sei non esisti.
  • Unbreakfast: è una grande associazione, veramente etica, non profit e professionale. I suoi membri sono animati dal sincero desiderio di condividere, partecipare, aggiornarsi, pensare positivo e rimettersi in gioco. Ottima per fare rete e scambiare informazioni. Un unico neo: è a Milano.
  • Darsi i tempi giusti: non credo che dopo aver letto questo post troverai il lavoro. Se non fosse così… fammi sapere!
  • I sogni nel cassetto: sembrerà strano, ma è proprio questo il momento di pensarci. Chissà che un tuo vecchio sogno rimandato, non possa essere messo in pratica e diventare una nuova attività.

Da un evento traumatico può scatenarsi la giusta energia che ti permette di cambiare in meglio la tua vita. Provarci con metodo è un obbligo!

bigbangesplosionelavoro

il Big Bang della perdita con le fasi che si vivono e l’approdo possibile PRIMA di trovare la tua strada.

 

 

 

Immagine

Cassintegrato o Mobile? Lavoratore io ti cerco!

Lavoratori che vogliono rientrare. E lavorare.

Persone che non si danno per vinte.

Hai solo cinquant’anni? Riprenditi la vita: lavora bene!

Troviamo assieme il miglior lavoro possibile per noi!

Non ci rottama nessuno!
UP40! ci aiuta a ritrovare il nostro lavoro.

Il miglior lavoro possibile… Sarà possibile?

Ritrovare il lavoro perduto è un’attività “Fai da te”; così il risultato è incerto e lasciato alla libera iniziativa, alle conoscenze personali e al caso. Riprendi i contatti con vecchi colleghi, ricominci a spedire i tuoi vecchi CV, fai qualche ricerca su internet, sperando che, intanto, succeda qualcosa.

E se provassimo a superare l’isolamento che si prova quando si è  disoccupati o si continua a fare un lavoro che non ci piace, non ci motiva, non ci insegna qualcosa?

Con la nostra iniziativa UP40! Ci proviamo.

Lavoriamo in gruppo e così mettiamo insieme la ricerca del lavoro e la forza che deriva dal lavoro in team.

La scommessa è di passare dal “Fai da te” al “Facciamo insieme per vincere”. In sostanza ci aiutiamo a trovare il miglior lavoro possibile; quello a cui possiamo aspirare con le nostre capacità e con le nostre potenzialità.

Ma qual’è il modo per mettere le persone disoccupate nelle condizioni di trovare o ritrovare il miglior lavoro possibile?

Noi facciamo così:

  • Arricchiamo e aumentiamo l’occupabilità delle persone, attraverso la diagnosi e l’analisi delle capacità; prepariamo un piano di sviluppo su misura per le esigenze di ogni persona.
  • Facciamo diventare il concetto di squadra uno strumento concreto, così come la solidarietà di gruppo, la condivisione dell’obiettivo e l’impegno comune.
  • Rafforziamo e ripristiniamo l’autostima, attraverso un preciso programma di lavoro basato sul sostegno reciproco.
  • Sviluppiamo l’intelligenza emotiva delle persone attraverso la condivisione e la partecipazione.
  • Incrementiamo la rete che permette ai partecipanti di prendere contatto con i datori di lavoro al fine di conoscerne le esigenze e le opportunità di lavoro.

Lavoriamo per la crescita della consapevolezza delle capacità e il miglioramento dei valori personali di ognuno. Rimanete in contatto! A breve vi diremo cosa fare.

Chi mi aiuta a trovare un buon lavoro?

Sappiamo tutti come la crisi del lavoro abbia colpito, in Italia, donne, giovani, adulti. Ma quanti sono i Dirigenti, i Liberi Professionisti, i Funzionari e tutte le persone ad alta professionalità che sono rimaste per strada? Non se ne parla abbastanza di questa grande parte di competenze mature che sono uscite dalle fabbriche, dagli uffici o dai laboratori.

Persone laureate, diplomati ad alte prestazioni, con esperienza di dieci, quindici o più anni che, per un motivo o per l’altro si sono trovate senza lavoro.

Mica facile ricominciare a fare un lavoro dello stesso livello! Sembrano tutti più bravi, più attrezzati e, soprattutto, PIU’ GIOVANI.

NESSUNO MI AIUTA?

Così ci si deprime, così si cercano o si accettano lavori di livello anche molto più basso, mettendo da parte l’esperienza accumulata e tutte le capacità. È una perdita per le persone, per le comunità, ma anche per tutta la Nazione.

HAI SOLUZIONI PRONTE?

Dovrai cercare per conto tuo, riattivare i tuoi contatti, parlarne con gli amici, spendere tempo e denaro per mantenerti informato. Devi conquistare la possibilità di un colloquio, presentarti e forse sentirti dire che sei veramente molto bravo, che la tua esperienza è fantastica, che la tua disponibilità per gli spostamenti è un bel valore aggiunto…

Ma sei overskilled per quel posto.

COSA FACCIAMO E COSA VOGLIAMO DA TE?

Le cose cambiano. Qualche volta in meglio.

HAI BISOGNO DI ESPERTI. GRATIS

Chi siamo?

Persone che, come te, si sono trovate senza lavoro, con esperienza e capacità. Abbiamo capito che da soli non si fa niente o si fa molta più fatica. Siamo formatori, venditori, psicologi del lavoro, esperti di counselling, tributaristi, eccetera.

ECCO COSA POSSIAMO DARTI

  • Non un corso, ma un percorso di settimane.
  • Un curriculum nuovo.
  • La preparazione per il colloquio.
  • Gratuità.
  • Incontri settimanali per te.
  • Assistenza di esperti job searcher.
  • Sicurezza di trovare un buon lavoro.
  • Un premio per chi trova il proprio lavoro.
  • Gratuità (ah no, l’ho già detto).

 

TI  INTERESSA?

TI SEMBRA STRANO CHE SIA GRATIS?

PENSI CHE SIAMO PAZZI?

PENSI CHE RACCONTIAMO FROTTOLE?

SIAMO POCO PROFESSIONALI?

PROVA!

SCRIVI ADESSO, nello spazio dedicato ai commenti, oppure manda il tuo curriculum e una breve presentazione a

stefanopretoverona@gmail.com

TI CONTATTEREMO AL PIU’ PRESTO

Insomma, se hai almeno 40 anni, se sei laureato o pensi che la tua esperienza sia importante e non riconosciuta, se ti hanno chiuso la porta in faccia, SCRIVI ORA E RICORDATI CHE IL MIGLIORAMENTO E’ VICINO A TE.